RSS

Archivi tag: campione

Bizen No Torazo Okayama Ninami

Bizen No Torazo Okayama Ninami AKIHO 95-2460

di Fabrizio Pace

Bizen

Akita tigrato, nato 11/04/1995,  importato da Antonino Saporito, forse il primo allevatore ad appassionarsi ai tigrati che ha successivamente importato soggetti di grandissimo valore.

Fra gli altri ho scelto Bizen perché figlio del grande Naniwa No Torazo Go Taishi Kukien, tigrato kurotora, akita importante per la grande mole di titoli vinti.

Campione Europeo, Internazionale, Italiano, Francese e Svizzero, Bizen è stato un cane importante anche per la grande qualità dei soggetti  riprodotti, fra i quali vorrei ricordare Iuky Go di Casa Saporito, vincitore del C.A.C.  nella speciale akita giudicata dal Giudice Sig. Jitaro Nakagawa nel 1999 a Milano.

Mr. Jitaro Nakagawa

Mr. Jitaro Nakagawa

 Bizen da parte di padre veniva da una linea di sangue comprendente  tutti tigrati con i più grandi meiyoshi del Giappone; la mamma era una tigrata rossa con dietro il grande Tochihibiki.

Risultato: un tigrato Shimofuri di altissima qualità e grande tipicità.

Lo vidi, per l’ultima volta, nel 2006 in classe d’onore all’ Akitacup…… era ancora un grandissimo akita.

Il pedigree completo è visibile sul sito www.akitapedigree.com

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24/03/2014 in Storia degli Akita

 

Tag: , , , , , ,

Gohryu Go Shonan Yamada

Gohryu Go Shonan Yamada nato 10 marzo 1992 AKIHO 92-2411

di Fabrizio Pace

Il 1992 è un anno che segna una svolta nella razza akita in Italia.

Due appassionati della razza importarono dal Giappone due soggetti che segneranno la razza akita negli anni 90.

Uno di questi due è Gohryu go Shonan Yamada, nipote di Isenryu Go, i cui 4 bisnonni erano tutti meiyosho.

Di colore rosso, con il  pelo di altissima qualità e lucentezza, un occhio molto inclinato e tipico muso spitz, mascolino, con la coda ben arricciata sul dorso.

Queste caratteristiche furono trasmesse ai tanti discendenti lasciati in Italia e in Europa. Divenne campione italiano.

La sua carriera espositiva ebbe alterne vicende.

La differenza fra gli akita che usualmente si vedevano sui ring europei era tale che alcuni giudici non compresero l’alto valore che invece fu riconosciuto soprattutto dagli appassionati e cultori della razza, che poi ne determinarono il successo che ebbe. Riprodusse campioni in Italia e in Francia.

Per anni i suoi discendenti hanno primeggiato sui ring europei.

gohryu1

Il pedigree completo è pubblicato su www.akitapedigree.com

 
2 commenti

Pubblicato da su 02/11/2013 in Storia degli Akita

 

Tag: , ,