RSS

Archivi categoria: Storia degli Akita

Kongo Go Heiraku Do

Kongo Go Heiraku Do NB 2351 nato 20 luglio 1948 color sesamo

di Fabrizio Pace 

Proveniente dal famoso allevamento Heirakudo del sig. Eikichi Hiraizumi di proprietà del signor Okuro.

Per un breve periodo protagonista della rinascita della razza nel primo dopoguerra.

Il cane fu presto affidato ad un handler Heihachi Hashimoto di Chofu.

Fu presentato in molte esposizioni Nippo.

L’ apice della popolarità la ottenne nel maggio del 1952 quando vinse la categoria cani da lavoro in una importante esposizione a Tokio.

Lo si ricorda soprattutto per essere il padre del primo Meiyosho della storia: Kincho Go Abe.

Cane di dimensioni generose con pelle lassa, di grande ossatura ma con movimento non corretto, linea dorsale cedevole, angolo della spalla di circa 90°, come un pastore tedesco, Kongo Go era un cane appariscente ma con lineamenti linfatici, labbro abbondante, ruga e maschera scura.

Queste caratteristiche ricordavano razze occidentali immesse nella linea di sangue e questo non era gradito agli allevatori giapponesi che volevano ricostruire una razza purificata dalle immissioni esterne fatte precedentemente.

Visto che queste caratteristiche le trasmetteva anche alla prole, data l’alta percentuale di consanguineità, fu ben presto abbandonato per selezionare un cane che fosse più aderente ai canoni classici delle razze native giapponesi senza immissioni di razze occidentali.

kongo go

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16/10/2014 in Storia degli Akita

 

Tag:

Bizen No Torazo Okayama Ninami

Bizen No Torazo Okayama Ninami AKIHO 95-2460

di Fabrizio Pace

Bizen

Akita tigrato, nato 11/04/1995,  importato da Antonino Saporito, forse il primo allevatore ad appassionarsi ai tigrati che ha successivamente importato soggetti di grandissimo valore.

Fra gli altri ho scelto Bizen perché figlio del grande Naniwa No Torazo Go Taishi Kukien, tigrato kurotora, akita importante per la grande mole di titoli vinti.

Campione Europeo, Internazionale, Italiano, Francese e Svizzero, Bizen è stato un cane importante anche per la grande qualità dei soggetti  riprodotti, fra i quali vorrei ricordare Iuky Go di Casa Saporito, vincitore del C.A.C.  nella speciale akita giudicata dal Giudice Sig. Jitaro Nakagawa nel 1999 a Milano.

Mr. Jitaro Nakagawa

Mr. Jitaro Nakagawa

 Bizen da parte di padre veniva da una linea di sangue comprendente  tutti tigrati con i più grandi meiyoshi del Giappone; la mamma era una tigrata rossa con dietro il grande Tochihibiki.

Risultato: un tigrato Shimofuri di altissima qualità e grande tipicità.

Lo vidi, per l’ultima volta, nel 2006 in classe d’onore all’ Akitacup…… era ancora un grandissimo akita.

Il pedigree completo è visibile sul sito www.akitapedigree.com

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24/03/2014 in Storia degli Akita

 

Tag: , , , , , ,

Musashiryu Go Shirai

Musashiryu Go Shirai AKIHO 96-4092

di Fabrizio Pace

musashiryu

Akita rosso,  nato il  30 /09/1996,  importato da cucciolone dal signor Bordone Andrea, catturava l’attenzione per la grande tipicità, aveva occhi, orecchie e muso molto belli che donavano  al cane una espressione mai seriosa sempre sorridente.

Divenne campione italiano e vinse la sua classe al raduno razze giapponesi di Parigi.

Il suo pregio maggiore è quello di aver trasmesso molte delle sue caratteristiche estetiche ai suoi figli.

Con 4 femmine diverse produsse 4 campioni che dominarono in Italia, in Europa e anche alla mondiale.

Anche figli venduti all’estero divennero campioni.

Certamente uno dei migliori soggetti arrivato dal Giappone che permise agli akitisti Italiani di dominare sui ring di tutta l’Europa.

Il pedigree completo è visibile su akitapedigree.com

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12/03/2014 in Storia degli Akita

 

Tag: , ,

Kyiumei Maru Go Miss Otafukusou

Kyiumei Maru Go Miss Otafukusou  – AKIHO 91-7124

di Fabrizio Pace

Akita rosso, nato il 25-03-1991, sempre dall’ incrocio di linea di sangue di Ise kumo e Tochihibiki.

Vince varie esposizioni in Giappone e arriva in Italia grazie a Richard Helmann che lo importa nel 1993.

Anche in Europa miete successi diventando campione del mondo ed Europeo imponendosi sui ring di tutta Europa per la sua grande tipicità, colore e qualità del pelo di un rosso stupendo e con la coda portata benissimo.

Tutte queste qualità le trasmette ai suoi discendenti.

Purtroppo il cane a causa di una malattia ebbe una carriera riproduttiva corta ma i pochi soggetti nati  furono di grande valore.

Tra tutti ricordiamo Shoun Go Shonan Yamada.

Il pedigree completo è pubblicato sul sito www.akitapedigree.com

Kyuhmei

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 04/02/2014 in Storia degli Akita

 

Tag: , , , , ,

Genji Go Musashi Aiwa

Genji Go Musashi Aiwa Loi TC059232

di Fabrizio Pace

Akita rosso,nato 2  luglio 1993, importato dal Giappone da Andrea Bordone.

Figlio di Tohgoku Go Shimoda Kurofune e Aihime Go Musashi Aiwa, fratellastro di Gohryu Go ShohnanYamada.

Nel suo pedigree si incrociano la linea di sangue di Isekumo e Tochihibichi in totale 6 Meiyoshi ripetuti più volte.

Questo akita è un soggetto di grande mole con altezza al garrese di cm 70, di grande tipicità che unita al suo grande pedigree ha impresso ai suoi discendenti struttura e ossatura imponente.

Ha riprodotto campioni come Koji Go delle Bianche Vallate e Kaori Go.

Oggi si potrebbe dire che forse l’unico neo era il muso un po’ pesante con un labbro leggermente abbondante ma con Lui in genealogia non si difettava in altezza, massa e struttura; altre sue peculiarità erano testa tipica e orecchie ben portate, buon colore e qualità del pelo, occhio molto tipico.

Visto dal vivo era imponente, ammaliava la sua grande struttura, sicuramente fra gli akita più alti che abbia mai visto.

Il pedigree completo è pubblicato su http://www.akitapedigree.com

genji_2

 
1 Commento

Pubblicato da su 05/01/2014 in Storia degli Akita

 

Tag: , , , , ,

Seihoh Go Juntai Doh

Seihoh Go Juntai Doh AKIHO 90-3324

di Fabrizio Pace

hellman-seihoh-akita

Nato il 16 gennaio 1990 e proveniente dal famosissimo allevamento giapponese del signor Keiichi Ogasawara, importato da un famiglia giapponese residente in California, arriva in Italia nella primavera del 1992 grazie a Richard Hellmann, allevatore ed appassionato stabilitosi in Italia e titolare dell’ allevamento No Shatsuko.

 Di colore rosso ma molto chiaro, con buona tipicità ma una costruzione eccezionale, non grande ma molto equilibrato, con ottima struttura e ossatura, con ottimi angoli anteriori e posteriori che, uniti ad una presentazione impeccabile del suo proprietario, ne hanno fatto l’ akita più titolato di sempre:

 26 Best In Show in 10 paesi diversi, 22 campionati in 22 paesi, 3 Best Of  Breed agli Europei e una riserva BIS, 5 BOB alle mondiali e un BIS alla mondiale di Porto Rico, un Best in Show al Collare d’oro e al Westminster…… in sintesi un grande protagonista su  tutti i ring del mondo.

Anche nel suo pedigree sia da parte di mamma che di padre troviamo quel Tochi Hibiki che ha segnato la storia di questa razza.

Per alcuni anni i discendenti di  Seihoh si imposero sui ring italiani ed europei ma nessuno riuscì ad avvicinare i successi dell’ illustre papà.

La genealogia completa e visibile sul sito www.akitapedigree.com

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30/11/2013 in Storia degli Akita

 

Tag: , , , , , ,

Shoun Go Shonan Yamada

 Shoun Go Shonan Yamada  LOI TC034639

di Fabrizio Pace

Di colore rosso, nato il 07 luglio 1992.

Insieme a Gohryu Go arriva in Italia dal Giappone Shoun Go detto Masaru, figlio di un altro soggetto di cui parleremo successivamente,  Kyuhmei Maru Go of Miss Otafuku Sou.

La prima volta che sento parlare di questo cane fu in occasione di una esposizione:  noto un bellissimo soggetto molto  tipico, di colore rosso, con occhi ed espressione ammalianti: sul catalogo leggo che era figlio di Shoun Go.

Mi riprometto di incontrare dal vivo questo soggetto .

Finalmente in occasione di una mostra speciale organizzata ad Ancona lo posso ammirare dal vivo: cane con struttura e  ossatura notevole, testa bellissima, orecchie portate bene in avanti, occhio triangolare e ben inclinato, pelo di grande qualità di un colore rosso unico e difficile da descrivere per la sua bellezza, sicuramente insieme a Gohryu Go un passo avanti rispetto ai soggetti fin allora visti sui ring in Italia e in Europa.

La rassomiglianza con il nonno il Meiyosho Tochi No Shogun Go Saitama Hibari Sou era impressionante.

Shoun go colleziona i titoli di campione italiano, sociale  ma soprattutto trasmette le sue grandi qualità ai suoi discendenti e viene anche nominato campione riproduttore.

Sulla scia di queste due importazioni altri allevatori fecero arrivare dal Giappone soggetti di grande valore di cui parleremo nei prossimi articoli.

shoun1

Il pedigree completo si trova su www.akitapedigree.com

 
1 Commento

Pubblicato da su 22/11/2013 in Storia degli Akita

 

Tag: , , , , ,